CONFAPID

All’interno della Confapi Calabria è costituito il Gruppo della ConfapiD Calabria che riunisce le imprese regionali alla cui conduzione le donne contribuiscono in maniera esclusiva o determinante. L’associazione collabora con tutte le istituzioni competenti in ambito provinciale, regionale, nazionale, comunitario ed internazionale per la promozione delle imprese associate appartenenti alla Confapi Calabria e svolge un ruolo di rappresentanza nei confronti delle principali istituzioni pubbliche e private, tutelando gli interessi sociali ed economici delle donne imprenditrici. Per raggiungere tali scopi l’associazione promuove momenti di aggregazione e di confronto utili per sostenere lo sviluppo dell’imprenditoria femminile.

Altri obiettivi sono: l’assistenza delle associate nella crescita professionale e culturale, l’incentivo ad una sempre maggiore partecipazione delle donne imprenditrici a tutti i momenti della vita associativa interna alla Confapi Calabria, la promozione di scambi di esperienze imprenditoriali con associazioni femminili in ambito regionale, nazionale ed europeo.

Il Gruppo delle Donne Imprenditrici Confapi si è costituito nel mese di Febbraio 2015. ConfapiD, riunisce tutte le aziende in “rosa” aderenti al sistema Confapi Calabria. Obiettivo del Gruppo è quello di promuovere il ruolo e l’immagine delle donne con responsabilità d’impresa oltre che divenire un centro di aggregazione e confronto sull’imprenditorialità femminile, in particolare quella legata alla realtà delle Piccole e Medie Imprese.

A rappresentare le imprenditrici di ConfapiD è Pasqualina Salis, imprenditrice nel campo della ristorazione. Della ConfapiD fanno parte anche le imprenditrici con il ruolo di Vicepresidente: Ida Borrelli, Marta Brambilla, Cristina Callari Ionescu, Veronica Guglielmelli, Manuela Guido, Patrizia Maffei, Tiziana Pedatelli, Mariella Politano.

ConfapiD si propone di:

  • Promuovere e sviluppare i rapporti con gli Enti e le Istituzioni di riferimento.
  • Promuovere l’immagine delle donne imprenditrici e delle loro specificità culturali e sociali.
  • Promuovere l’incontro, il confronto, il dibattito, tra le donne imprenditrici associate.
  • Promuovere la divulgazione e la ricerca di nuove soluzioni agli specifici problemi istituzionali, sociali, politici, economici e tecnici delle PMI femminili.
  • Promuovere la partecipazione ed il graduale inserimento delle donne imprenditrici negli organi statutari di Confapi.
  • Delegare proprie rappresentanti nelle strutture nazionali della ConfapiD.